Archivio | Featured RSS per questa sezione

Articoli in evidenza

Centipede

fabriziovenerandi

Quando fu ucciso aldo moro io stavo giocando a un livello abbastanza avanzato di centipede. La cosa che mi affascinava di più di centipede erano i colori, aveva questi colori così sgargianti con questi accostamenti rivoluzionari, la storia di centipede era che tu impersonavi una specie di navicella testa-di-serpentello che stava a fondo schermo e tutto lo schermo era pieno di funghi e dall’alto iniziava a scendere un centipede e tu da sotto sparavi e colpivi il centipede il quale si spezzava in centipedi più piccoli che continuavano a scendere, e ogni volta che arrivavano a fondo schermo o che toccavano un fungo scendevano sempre più in basso e tu dovevi ammazzarli tutti prima che arrivassero a terra, con la difficoltà dei funghi che ti bloccavano i colpi, e ogni volta che ammazzavi tutti i centipedini, cambiavano i colori dei funghi e ne arrivava giù un altro, e più avanzavi nei livelli, più i colori erano pazzeschi, tipo viola+giallo, più il centipede era veloce e bastardo, e ogni volta che beccavi un centipede, il pezzo che beccavi si trasformava in fungo, anche i funghi potevano essere distrutti ma necessitavano di molti colpi, il segreto era di lasciarsi libera la parte bassa in modo da poter permettere alla testa-di-serpentello di muoversi senza essere bloccato e poi se non c’erano funghi si rallentava la discesa del serpente che era costretto ad andare fino a fine schermo prima di poter scendere di una riga verso di te.… Leggi tutto...

3

iWeb Buddy, il compagno ideale di iWeb

greenvespa

Il noto e popolare software per creare siti web in dotazione in ogni Mac all’interno della suite iLife si chiama iWeb. E’ un programma semplice, molto intuitivo e piacevole da usare, in poche parole è un software in pieno stile Apple.
Utilizzo ormai da parecchi anni iWeb per gestire il sito casabastiano.com e poco alla volta mi sono dovuto scontrare con alcuni limiti che sono riuscito a superare tramite l’ausilio di software esterni. Un po’ di tempo ho parlato nel mio blog di iMap, fondamentale per creare la “Sitemap” di un sito, oggi vi parlo di iWeb Buddy, utilissimo per inserire il codice di Google Analytics (e/o Mint), per modificare il feed rss inserendo quello, ad esempio, di Feedburner, per generare link ai principali social network e per inserire parole chiave e titoli nella pagine.… Leggi tutto...

0

iPad, prime riflessioni

giovanni.orsoni
Qualche riflessione dopo l’evento di presentazione dell’ “Apple iPad” del 27 gennaio 2010. Osservazioni sulla scelta del nome, del prezzo, gli ipotizzabili scenari d'uso e le prospettive future del dispositivo. Infine una nutrita serie di link ad altri pezzi di commento.
1

Tablet? Ma quale tablet?

Emanuele Guicciardi

Quando penso ad un tablet mi viene in mente un ammasso di plastica grigio scuro della Acer che era in commercio qualche anno fa e che spero, per il bene dell’umanità, sia stato bandito da una qualche legge.
Dopo il ‘coso’ di cui sopra nella mia testa si passa al Newton, non propriamente un tablet, di sicuro migliore ma di di sicuro un po’ datato.

Se vogliamo andare avanti avrei da scriverne per almeno altri 15 minuti ma il mio obiettivo è quello di farvi riflettere su una cosa: cosa è per Apple un tablet?… Leggi tutto...

7

Un Tablet, per chi?

Roberto Rota

Mentre si accorcia il conto alla rovescia e la tensione sale, secondo un copione ben noto e collaudato a Cupertino, c’è anche chi si chiede se questo “presunto tablet” riuscirà ad avere lo stesso successo di tutti gli apparecchi realizzati da Apple al di fuori dei semplici computer.

La risposta è già un corale sì, ancor prima di sapere esattamente di cosa si tratti nel dettaglio, ormai è difficile che ci si sbagli ed il mercato sembra particolarmente attento e pronto, le mosse della concorrenza sono segnali chiari.… Leggi tutto...

Apple = ammalarsi?

Giampiero

applewarning

E’ da un po’ di tempo che mi chiedo se ho seri problemi o è tutto normale: esulto quando Apple lancia un nuovo prodotto, rido quando Ballmer fa balletti stupidi e “cose insensate“, mi appassiono quando Apple denuncia Nokia e uso iPhone per spedire i fax. La domanda è: ho qualche problema? Mi sto ammalando di tecnologia?

Ok, ora spiegatemi perché: quando ho letto che Apple lavorava ad iPhone OS 4.0 pensavo già a navigare sul web mentre mandavo un sms, mentre scrivevo su facebook mentre osservavo lo stato della batteria?… Leggi tutto...

8

LAMBDA 8300

fabriziovenerandi

lambda8300

Sono stato a sant’olcese da quando avevo due anni a quando ne avevo diciassette e quando è arrivato il PAC-MAN ne avevo circa quattordici, si è trattato di un periodo di tempo abbastanza lungo, e in questo periodo non ho mai becciato a sant’olcese, nessuna santolcesina ha mai infilato la sua lingua nella mia bocca, nessuna mi ha messo le mani sotto ai calzoni per sentire se avessi un muscoletto e se fosse o meno duro, nessuna scopata neppure parziale, nessuna fellatio, nessun bacio notturno con mani che si agitano a cercare di sbottonare qualche cosa, niente odore di marcio o di umido o di amore proveniente da qualche adolescente pelosa, nessun abbraccio sotto le stelle con tette aliene che premono contro qualche parte del proprio corpo, nessun succhiotto nessuna limonata nessuna venuta, è vero che mi sono amato tantissimo, questo sì, non dico solo a casa, ma per la strada, nei bagni della bocciofila, tra i boschi di castagno, nelle fognature tra sant’olcese e vicomorasso, sopra alle vasche di sangue bollente, di notte dentro al campo da calcio del sant’olcese club, e in tutti quei luoghi che per un po’ diventavano invisibili e senza tempo, ma mai mai mai una santolcesina si è strusciata contro di me per farmi venire e per venire e mandare quei rochi sussurri che avrei scoperto più tardi, in posti completamente differenti e ora -guardandomi indietro- posso dire che non era giusto, che nell’economia della storia mia e della storia di sant’olcese mi sarei meritato di avere una volta nella mia vita quella lingua nella bocca, di sentire quegli odori e di venire in quel modo assurdo nei pantaloni, era giusto che in sedici anni di adolescenza io potessi umidificare roba fertile addosso a qualche capo di vestiario di qualche stronzetta disinibita di sant’olcese, ma questo non avvenne e ancora adesso mi chiedo come sarebbe stata diversa la mia vita con una lingua femminile in bocca, con una che per una volta mi avesse messo sotto e mi avesse scopato o mi avesse detto qualcosa di incredibile, avesse detto quelle parole assurde che echeggiano poi per anni dentro al corpo e ritornano a galla nei momenti più scomodi e preziosi.… Leggi tutto...

2

iPod touch da 24 carati contro il cancro

Giampiero

frank-lampard-ipod

Questo non è il “classico show-room”, stupido, costoso, ed esclusivo che propone prodotti inarrivabili per ricconi al costo di una fuoriserie; questa è una iniziativa INTELLIGENTE, che potrebbe dare una mano a molta gente.

Lo Store di Harrods ha lanciato un’edizione esclusiva di iPod touch, realizzato con un retro placcato in oro a 24 carati, in tiratura limitata, per aiutare Teenage Cancer Trust, la ricerca contro il cancro per i giovani adolescenti.

Il retro del touch è autografato dal giocatore del Chelsea Frank Lampard, e mostra la scritta “Limited Edition”.… Leggi tutto...

1

Cosa c’è di meglio che migliorare il meglio?

Annunci Immobiliari
Quanti di voi utilizzano un portatile o le nuove tastiere senza il tanto amato tastierino numerico? Non ne sentite la mancanza? Io personalmente si, anche perchè, diciamolo, le abitudini sono dure a morire (utilizzo ancora un mouse su un macbookpro, ed in via del tutto eccezionale, uso il magnifico pad incorporato), e dover fare dei calcoli, utilizzando solo i numeri al di sopra delle lettere, mi è molto scomodo.
9

Non solo stesso processore… temo…

andreaguerreri

Non è un segreto che sono “mac” dalla prima ora, e lo sono proprio perché i primi comandi digitati su una tastiera erano nel terrificante Dos. In seguito forse il principale impulso che mi ha consentito di non lasciare mai l’ambiente Mac OS (neanche al tempo del “crashioso” system 8..), era che vedevo giornalmente della gente che perdeva nottate cercando in un intrigo micidiale di finestre/cartelle/applicazioni/preferenze/menu/sottomenu/sottosottomenu/opzioni/-  in seguito ad avvertimenti incomprensibili o assenti – il maledetto click che impediva un’azione.
Da “noi” il problema non è mai esistito, se avevi fatto una cazzata qualcosa ti avvertiva “in chiaro”.… Leggi tutto...

5