Faccialibro a dieci pollici

Come ogni mattina, in bagno, accendo il simpatico tablet per sfogliare le news del giorno e trovo l’aggiornamento dell’app ufficiale Facebook, che finalmente è compatibile anche con i generosi pollici dell’iPad. Senza pensarci due volte faccio partire l’aggiornamento, e inganno la poca attesa con una partitella a Scopa. Tutte le scuse sono buone, la Scopa mi intriga…

Dopo aver stracciato l’iPad a Scopa, faccio partire l’app Facebook, ma questa non va oltre la schermata iniziale e si chiude inaspettatamente. Riprovo, stesso risultato. Ogni tentativo finisce in crash ed infine ci rinuncio, che tanto Facebook.

Così per curiosità vado a leggere i commenti riguardanti l’aggiornamento su App Store, e scopro che si divindono equamente, tra osannatori dell’aggiornamento e maledizioni all’insegna degli sviluppatori, queste ultime per problemi identici al mio.

Mal comune mezzo gaudio, poco consolatorio ma si dice così in questi casi…

Poco male, prima di lanciarmi all’inseguimento di eventuali soluzioni sul web, provo a cancellare l’applicazione dall’iPad ed a reinstallarla, e come per magia funziona al primo colpo. Devo aggiungere, anche se l’ho assaggiata solo per pochi minuti, che mi sembra oltremodo ben fatta. Ho letto di qualcuno che lamenta pure instabilità e altri problemi, ma di questi magari vi dico in un secondo tempo, non appena la provo un attimino più intensamente.

Tags: ,

Shortlink: http://www.tevac.com/?p=8893

2 Commenti a “Faccialibro a dieci pollici”

  1. Signor D 11 ottobre 2011 at 23:45 #

    C’è un messaggio subliminale, direi, da cogliere nell’associazione bagno-Facebook.
    In tutto questo, del tracciamento che realizzano con questi dispositivi, tra quanto verremo avvertiti?

    D

  2. diegomadbs 12 ottobre 2011 at 09:06 #

    mi è capitata la stessa cosa, e ho risolto nello stesso modo, unica differenza… ero in cucina.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: