Pane e riviste (cartacee)

Macworld Italia

Alle volte si andava all’edicola con più trepidazione del solito, a vedere se finalmente era arrivato l’ultimo numero della rivista Mac preferita. Magari la maggior trepidazione era dovuta all’amico dell’amico che ti ha telefonato per dirti che la rivista l’ha già trovata (in alcune città arrivavano prima), e nel CD ha trovato il tanto atteso aggiornamento del sistema operativo.

Se hai dei ricordi del genere mettiti il cuore in pace, sei un “vecchio” utente Mac.

Una volta, e sembra siano passati secoli, gli utenti Mac soddisfavano così la loro sete di informazioni, con la carta uscita fresca di tipografia. Perché Internet non c’era ancora, e anche quando c’era non era così farcita come ora, ed era bello, talvolta emozionante, aspettare con impazienza il loro arrivo in edicola.
Chissà se i giovani utenti Mac di oggi riescono ad immaginare che gli aggiornamenti software una volta venivano forniti con le riviste, anche e soprattutto quelli di sistema.

Poi, con Internet, tutto è cambiato. In fretta.

L’editoria su carta non passa un bel momento, e delle riviste storiche ne sono rimaste solo due, Applicando e Macworld Italia. La seconda sembra proprio che non stia affatto bene.

A prescindere da tutti gli annessi e connessi legati alla crisi dell’editoria, ai problemi della concorrenza digitale e compagnia bella, e adesso pure ai tablet, e senza dimenticarci di chi ci lavora, l’aria di funerale per una delle riviste che ha accompagnato la nostra gioventù di appassionati della mela porta un velo di malinconia.

Dicono sia il prezzo da pagare per un mondo che sta cambiando. In meglio, dicono. Ma alle volte non sembra…

Tags: , , ,

Shortlink: http://www.tevac.com/?p=6197

3 Commenti a “Pane e riviste (cartacee)”

  1. cristianof 3 novembre 2010 at 16:55 #

    Essendo abbonato a MacWorld ti posso dire con certezza che in edicola non ci sarà più. è stata passata la gestione ad un altra ditta che agli abbonati propongono:
    -pcworld
    -ipodworld
    -una fantomatica rivista solo digitale ma che vedrà la luce nel 2011

  2. Ivan 4 novembre 2010 at 11:28 #

    Spiace sentire queste notizie, sia Applicando che Macworld hanno accompagnato le mie prime esperienze Macintosh ed era bello aspettare la loro uscita in edicola. Ormai però i tempi sono cambiati, le notizie lette su mensili sono giocoforza vecchie nel momento stesso che escono in edicola ed i dvd di programmi sono rimpiazzati dal ben più semplice download da internet (sempre per chi ha una rete decente si intende)… Peccato però…
    Ivan

  3. Ross 9 novembre 2010 at 10:07 #

    Già. un vero peccato. Anche io (non ostante internet) attendevo con piacere l’ uscita di Macworld e dello storico Applicando che all’ inizio del mio passaggio a mac nel 2006 mi hanno aiutato molto. Ho smesso di acquistarle a gennaio 2009 quando il numero delle pagine pubblicitarie ha toccato il 70 percento del totale

    Ross

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: