iMessage, gli SMS e gli altri iPhone…

Mi ha incuriosito questo post di Alessandro Longo sul suo blog:

Il mio cellulare principale è l’ultimo iPhone ma da qualche giorno sto provando il Samsung Galaxy S3. Ho lasciato l’iPhone spento e quando l’ho riacceso vi ho trovato due messaggi perduti, mai arrivati sul Samsung (sebbene la sim sia la stessa).

Succede perché i mittenti avevano un altro iPhone, dove la mia sim ormai era associata a un iPhone. Hanno mandato un sms che si è tradotto automaticamente in un iMessage…solo che non potevo vederlo!

Vedete quindi che se uno abbandona l’iPhone rischia di perdersi tutti i messaggi dei precedenti contatti che hanno lo stesso cellulare.

Leggi tutto: La fregatura di iMessage (Apple iPhone)

Andando a spulciare i commenti dello stesso articolo si trova anche la soluzione, parrebbe consigliata da Apple stessa, qui la versione completa, che consiste però di:

  1. Ricordarsi di disattivare iMessage ogni qualvolta si toglie la SIM per metterla in un altro telefono, ad esempio quando si porta l’iPhone in assistenza per dei giorni.
  2. La disattivazione non è immediata, occorre attendere che sia effettiva sui server Apple, talvolta occorre aspettare parecchie ore
  3. Ogni qualvolta si riattiva iMessage, costa 0,40 Euro.

È l’unica soluzione? Bella palla…

Tags: , ,

Shortlink: http://www.tevac.com/?p=10701

42 Commenti a “iMessage, gli SMS e gli altri iPhone…”

  1. Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 15:41 #

    Salve Roberto, sono l’autore dell’articolo su iMessage che hai linkato, concordo con te che questa procedura sia effettivamente una discreta palla per chi non utilizza la SIM solo su iPhone, o anche per chi si trova per qualche motivo a doverla rimuovere dal telefono. Esiste però un piccolo trucchetto per evitare che i messaggi vadano perduti, valido non per chi si trova nella situazione di avere iMessage bloccato, bensì per i suoi contatti. Basta attivare sulle impostazioni di iMessage (Impostazioni > Messaggi) il toggle “Invia come SMS”. In questo modo l’iPhone dovrebbe accorgersi quasi istantaneamente se il destinatario è connesso o meno al servizio iMessage, e quindi non convertirà l’SMS in iMessage in caso negativo. C’è però un rovescio della medaglia, perché nel caso noi volessimo inviare una foto e il destinatario (anche persone con iPhone e iMessage regolarmente attivo) in quel non si trovasse sotto copertura di rete dati, il tutto verrebbe convertito automaticamente – senza nessun tipo di avviso – in un MMS, con i costi classici dell’operatore. Sicuramente si spera che al termine del periodo di beta di iOS 6, Apple pensi a un sistema più intelligente, magari in remoto tramite l’account iCloud, per disattivare al bisogno iMessage anche senza avere sotto mano l’iPhone dov’era stato attivato inizialmente.

    • Germano Dinamica 10 settembre 2012 at 09:30 #

      ciao Niccolo’ , mi sono accorto che alcuni Imessage del mio iphone4 ( principale ) che vengono inviati a persone della mia rubrica e rislutano ” consegnati” vengono poi ricevuti da un 2° mio cellulare come se la persona che ha ricevuto imessage inviasse con proprio numero lo stesso imessage sul numero di mia moglie.
      Devo altresì’ dirti che con lo stesso computer ho configurato i due differenti iphone con la stessa password .
      Mi potesti essere d’aiuto come risolvere il problema ?
      Al momento ho disattivato imessage sul mio iphone…principale
      ciao

  2. Fearandil 19 giugno 2012 at 16:10 #

    Non ha perso nessun SMS, solo degli iMessages, non solo, ma, molto probabilmente, mandati nel minuto circa successivo allo spegnimento del telefono. Sempre che gli iMess siano stati inviati al numero di cellulare: infatti si possono mandare o al numero di cell (e arriva solo sull’iPhone in questione) o all’AppleID e, allora, sono una chat che rimane aperta, in quanto ‘leggibile’ da iPhone, iPod, iPad e Lion con la beta di Messaggi. A me sembra che chi ha scritto quel post capisca un tubo di cosa sia iMessege. Inoltre a me non è mai costato niente attivare iMesssage, altro che 0,40€. Al limite, alcuni operatori, fanno pagare un SMS, ma per FaceTime!

    • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 19:44 #

      Il punto è che se malauguratamente mi viene rubato l’iPhone con dentro la mia SIM con attivo iMessage sul numero di cellulare, tutti coloro che possiedono un iPhone e mi contattano via SMS tramite il mio numero, non riescono a inviarmi SMS perché non si sa per quale motivo lo stato di iMessage non viene aggiornato se non si disattiva prima di togliere la SIM. Questo è effettivamente un problema non tanto nel caso che si tolga la SIM per usarla in un altro telefono, ma appunto in caso di furto dello stesso. Oltre ad un problema di privacy (sull’iPhone rubato continueranno ad arrivare eventuali iMessages indirizzati al proprietario, anche se la sua SIM viene rimossa e disattivata) c’è anche il problema del non essere raggiungibili, per un discreto lasso di tempo, per tutti coloro che ci hanno salvati nel proprio iPhone e usano iMessage. Basterebbe da parte di Apple un semplicissimo toggle per disattivare completamente da remoto iMessage su un determinato Apple ID più numero di telefono, magari nella sezione di iCloud dedicata al Find My iPhone. Renderebbe la vita più facile a parecchia gente e non penso sia così complesso da realizzare.

      • Puce72 19 giugno 2012 at 21:19 #

        Cioè, se ti viene rubato il telefono, la tua prima preoccupazione è che i tuoi amici non sanno se stai ricevendo o meno gli SMS???

        Cmq consiglio “trova il mio iPhone” attivo, restrizioni abilitate che impediscano modifiche all’account (altrimenti il “trova il mio iPhone” te lo disattivano) e blocco telefono con codice.

        • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 21:24 #

          Ovviamente non è che mi dispero se non ricevo gli SMS, il problema è proprio il NON POTER disattivare iMessage senza il proprio iPhone. Quello è il problema. Se mi rubano il cellulare, la mia preoccupazione è che Apple non mi permetta di disattivare sul MIO telefono l’account iMessage! Io sono rimasto senza iPhone perché l’ho mandato in assistenza, e per 3 giorni non ho ricevuto SMS dai contatti con iPhone, e li ho persi tutti! Ma non per un difetto di iMessage, ma perché appunto i contatti, nell’inviarmi un SMS se lo vedevano convertire automaticamente in iMessage, senza possibilità di commutarlo a mano in SMS. Però io in quei 3 giorni, non avevo un iPhone, bensì un Nokia da 30€ che ovviamente gli iMessage non li riceve. Allora chiamando Apple Care, mi è stato detto che NON ESISTE modo per disattivare iMessage dopo aver tolto la SIM da iPhone, se non rimettendo la stessa SIM in un altro iPhone, riattivare iMessage li e poi disattivarlo. Non mi pare una procedura comoda e accessibile, non pensi? 🙂

          • Puce72 19 giugno 2012 at 21:33 #

            Si, il problema è che iMessage viene associato al tuo account, e se non hai la possibilità di visualizzare il tuo account altrove, i messaggi arrivano all’iPhone che magari è sotto copertura WiFi, ma non nelle tue mani…
            Teoricamente il problema potrebbe essere bypassato con Mountain Lion, ma anche sul sito di iCloud se mettessero pure lì la WebApp dei messaggi

          • Fearandil 19 giugno 2012 at 21:37 #

            Con Find My Phone puoi bloccare il telefono da remoto, in iOS6, o azzerarlo con iOS5, quindi si disattiva, mi risulta anche iMessege.

          • Niccolò Pietrasanta 20 giugno 2012 at 00:25 #

            @Fearandil il wipe non basta, anche se si disattiva iPhone con il remote Wipe da iCloud, iMessage continua comunque ad essere associato all’ID Apple e numero di telefono. Abbiamo già provato in vari modi, ripristini in DFU, remote wipe e quant’altro. Sembra che l’unico modo per risolvere sia di inserire la propria SIM in un altro iPhone, attivare e disattivare iMessage (questo procedimento mi è stato anche confermato dall’assistenza Apple Care). Oppure se non si ha a disposizione un iPhone, la stessa Apple consiglia di farsi disattivare la SIM dall’operatore (???) e riattivarne una nuova, oppure modificare la password dell’Apple ID o addirittura cancellarlo. Mi paiono soluzioni comunque piuttosto estreme…

          • Fearandil 20 giugno 2012 at 08:37 #

            Faccio replay qui, ma è un post “in coda” e cerco di fare ordine

            Quindi se ti rubano l’iPhone non ti fai sostituire la SIM? Io subito, quindi, in questo caso il problema non esiste, correct?

            Se passi a un Nokia, o altro cell, ti devi ricordare di disattivare iM, altrimenti Apple aspetta che tu torni online per mandarti gli iM che altri clienti iM ti mandano, corretto? Orbene, sinceramente, io voglio che si comporti proprio così, guardando dal lato di chi ti invia gli iM: gli uso solo perché non costano, altrimenti non li userei. Perciò, invece di vederla solo dal tuo lato, guardalo anche dal lato di chi te lo manda, magari non ti avrebbe mandato un SMS e avrebbe usato una email, sbaglio? Io faccio cosi con chi non ha iM e una mail.

            Mi pare che, correttamente, il problema si ponga solo in caso l’utente sia inconsapevole di questo comportamento e lasci attivo, come mi pare di aver capito sia successo a te, iM attivo sul numero di cellulare.

            Ohibò, Probabilmente si potrebbe gestire meglio la cosa, ma non mi sembra sia una situazione cosi diffusa da poter dire che ci avrebbero dovuto pensare. Probabilmente correggeranno, ma tra tutti i vantaggi, la stabilità e la diffusione di iM, mi pare davvero un piccolo neo!

        • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 21:37 #

          Esattamente, appunto per quello dico che secondo me servirebbe un sistema per gestire iMessage in remoto. Una WebApp come giustamente dici tu, un toggle, un qualsiasi modo per poterlo eventualmente disattivare sul numero di telefono associato in caso di bisogno. Un po’ come succede con WhatsApp, che volendo basta inviare una email al servizio clienti e loro a mano rimuovono il numero dal database.

          • Puce72 19 giugno 2012 at 21:43 #

            Ripensandoci non è nemmeno proprio così… sotto il mio account iCloud ci sono due iPhone che ricevono e si scambiano messaggi distintamente… e cmq quando uno dei due non è sotto copertura dati, scatta l’SMS…

  3. mc4777 19 giugno 2012 at 17:25 #

    In realtà è quasi tutto vero, ogni volta che iMessage viene attivato invia un SMS in GB che il mio operatore mi addebita € 0,25 e non avendo io interpretato bene il messaggio che appare (credevo che volesse dire che iMessage usando il traffico dati potrebbe essere a pagamento invece si riferiva proprio all’SMS inviato in GB) erano mesi che pagavo € 0,5 al giorno in quanto io cambio numero e SIM tutti i giorni (numero di lavoro/privato) e facendo ciò iMessage si riattiva tutte le volte, due volte al giorno!!
    Al momento non ho altro soluzione che rinunciare al servizio di Apple, spero che troveranno un modo di attivarlo senza spedire SMS …
    ciao
    Marco

  4. Fearandil 19 giugno 2012 at 18:25 #

    Con TIM e Vodafone non mi ha mai inviato SMS di sorta, non so che operatore usi, ma a me non è mai successo. Perché poi un SMS mandato in Inghilterra costa di piu? Non mi risulta. Non è che sei in “terra straniera” ed hai tariffe particolarmente costose?

    • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 19:37 #

      Io vivo in Italia e ho TIM come operatore, adesso le tariffe per SMS internazionali sono cambiate a seguito della normativa UE, ma fino a un paio di mesi fa la tariffa per SMS internazionali variava da 0.25€ a 0.40€ in base all’operatore e al piano tariffario che si aveva, ora mi pare costino 0.13€ per la nuova normativa. Comunque per attivare iMessage e FaceTime l’iPhone invia (silenziosamente) un SMS ad un numero del Regno Unito (00447537410XXX) che appunto si paga essendo fuori da eventuali promozioni – Infinity, Young, ecc – e questo avviene ogni volta che si disattiva e poi si riattiva uno dei due servizi, oltre al fatto che l’addebito viene effettuato per ogni servizio. Quindi comunque anche adesso con le tariffe unificate sono 0.13€ ogni volta, si che sono spiccioli però son sempre buttati via.

      • Fearandil 20 giugno 2012 at 08:45 #

        Ripeto, per me è FaceTime e non iMessege, hai provato?

  5. blozo 19 giugno 2012 at 19:08 #

    beh, definire “palla” un servizio offerto, gratuitamente, mi pare eccessivo. io sono dell’idea che i prodotti e i servizi di apple non per forza debbano essere usati o comprati; ma trovo assurdo usarli, criticarli e scordare che nessun altro operatore o costruttore di telefoni abbia niente di simile. scusatemi ma non sono daccordo. comprate pure i vari samsung, nokia, windows phone e lasciate i prodotti apple a chi li apprezza davvero visto che la maggior parte di chi ha comprato un iphone l’ha fatto per avere uno status simbol…

    • Niccolò Pietrasanta 20 giugno 2012 at 00:38 #

      Beh, non è che sia gratuito. Tu paghi il servizio quando acquisti il bene, cioè l’iPhone. Poi qui non si sta mica criticando Apple in modo negativo, queste sono critiche costruttive mirate a migliorare un servizio già di per se molto buono. E poi le critiche sono sacrosante, non si può sempre abbassare la testa o far finta di non vedere i difetti. Io sono Apple user – e felice di esserlo – da più di 10 anni ormai, ma non per questo difendo sempre Apple. Gli errori li fanno tutti e quando si può cercare di dare un contributo per risolverli, perché non farlo? 🙂

  6. Puce72 19 giugno 2012 at 19:46 #

    iMessage non è altro che una sorta di messaggeria istantanea (come potrebbe esserlo WhatsApp) riservata al mondo Apple. Il vantaggio è che Apple la fa apparire integrata con l’applicazione per SMS, senza la necessità di separare le discussioni.
    Tra le impostazioni dei messaggi c’è l’opzione che dice di spedire il messaggio come SMS qualora iMessage non sia disponibile… ovvio che se chi spedisce il messaggio ha il braccino corto e non abilita questa opzione, è come se mandasse un messaggio di WhatsApp ad un telefono che non ha WhatsApp installato… il messaggio arriva solo quando il servizio torna disponibile… Nessun mistero e nessun SMS perso, visto che non sono SMS…

    Se poi vogliamo trovare qualcosa per sparlare di Apple, anche questa è un’occasione buona, compresi quei 40 centesimi che, da come è scritto, sembra quasi che se li intaschi Apple…

    • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 19:53 #

      Quello che tu dici è verissimo, infatti la funzione “invia come SMS” è da lasciare attiva, almeno secondo me. Però è anche vero che Apple avrebbe potuto pensare a un sistema che controlli se il destinatario può ricevere un iMessage o meno, perché un conto è se si è momentaneamente fuori copertura dati, situazione che magari può durare qualche ora, ma in caso appunto di cambio di cellulare è quantomeno strano che Apple non abbia pensato a un sistema in grado di rilevare che l’utente a cui si sta scrivendo un iMessage, non è più connesso al servizio 🙂 Non è una critica verso Apple, perché il servizio iMessage è comunque ottimo e per quanto mi riguarda lo uso moltissimo, però mi pare strano che non abbiano pensato a nessuna soluzione in caso di impossibilità di disattivarlo, come appunto se ci viene rubato il telefono. Io stesso quando ho chiamato Apple Care per domandare come potessi fare a disattivare iMessage, non avendo più il mio iPhone sotto mano perché in assistenza, mi hanno risposto in modo parecchio confuso, come se non sapessero nemmeno loro cosa dirmi.

      • Signor D 19 giugno 2012 at 20:43 #

        Grazie per tutte le precisazioni, Niccolò!

        D

      • Puce72 19 giugno 2012 at 21:03 #

        Ma infatti passa un po’ prima che da iMessage venga spedito come SMS (cosa che ho sperimentato più volte con mia moglie). Se il messaggio non è importante e nn si vuole spendere i soldi del SMS, basta spedirlo con uno dei 1000 altri modi possibili, da WhatsApp ad una semplice Mail, passando per gli immancabili social network e twitterate varie… Certe “lamentele” proprio non le capisco…

        • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 21:09 #

          Appunto, però il discorso non era quello ma il fatto che, se alcuni dei contatti che mi hanno in rubrica mi inviano un iMessage non avendo la funzione “Invia come SMS” (che di default è disattiva) non mi arriverà mai se io non sono collegato a iMessage. Questo, come già detto in precedenza, diventa un problema se mi rubano il telefono o se cambio cellulare senza disattivare iMessage (cosa che il 90% delle persone non fa, per dimenticanza o proprio perché ignorano che si debba farlo!). Cosa ne sanno i miei contatti che io non ho più l’iPhone, se loro quando mi scrivono un messaggio automaticamente il tasto invia gli diventa blu? Non possono mica immaginarlo. La cosa per cui ci si può lamentare, non è il servizio iMessage in se, che per quanto mi riguarda è un servizio più che ottimo, ma appunto la mancanza di un sistema per disattivare iMessage su un numero di telefono da remoto, cosa che non è proprio possibile (la stessa Apple su mia richiesta mi ha confermato che attualmente non esiste modo per farlo da remoto!).

          • Puce72 19 giugno 2012 at 21:24 #

            Guarda che sotto il messaggio compare la scritta “consegnato” che avvisa del fatto che il messaggio sia arrivato o meno a destinazione…
            Poi, ripeto, al di là del fatto che trovo quantomeno anomalo che in caso di furto del telefono la tua preoccupazione principale riguardi il fatto che i tuoi amici non sanno se i messaggio sia arrivato o meno, se il messaggio è importante lo possono spedire in molti altri modi o possono farti uno squillo…

          • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 21:29 #

            Non hai capito quello che voglio dire io. La mia preoccupazione ovviamente NON E’ quella di sapere se il messaggio arriva o meno, di quello me ne frego 🙂 Il punto è che se tu adesso levassi la tua SIM dal tuo iPhone e la mettessi in un Nokia qualsiasi, tutti i tuoi contatti che non hanno attivato nelle impostazioni di iMessage il toggle “Invia come SMS”, NON POTRANNO PIU’ inviarti SMS tradizionali, in quanto tu per il servizio iMessage continuerai ad essere “disponibile”. Quello è il problema 🙂 E a quanto pare Apple non ha previsto nessun modo per ovviare all’inconveniente. L’unico modo (suggeritomi dall’assistenza Apple Care) per fare definitivamente il “logout” da iMessage è quello di farsi prestare un altro iPhone, inserire la tua SIM e attivare li iMessage e poi disattivarlo.

          • Puce72 19 giugno 2012 at 21:40 #

            Non credo sia proprio come dici… non esattamente in questi termini… Altrimenti perché mai a volte mi partono SMS verso gli iPhone che non sono sotto copertura dati?

          • Niccolò Pietrasanta 19 giugno 2012 at 21:49 #

            Perché tu hai attivato l’impostazione “Invia come SMS” evidentemente quindi c’è un sistema che automaticamente rileva se il destinatario è connesso o meno. Però è una cosa che imho si dovrebbe estendere a tutti o impostarlo come automatico, perché tra i miei contatti ce ne sono parecchi che evidentemente hanno quella funzione disattivata (perché di default è disattiva) e quindi non possono vedermi “offline” con iMessage. Lo capisco che è un problema loro e non direttamente imputabile a iMessage stesso, però risulta essere fastidioso se si ha una rubrica piuttosto folta e si ricevono parecchi messaggi da diverse persone. In questo modo si rischia stupidamente di perdersi dei messaggi, quando basterebbe un semplice toggle su iCloud. Anche perché, appunto se ora io togliessi la mia SIM senza prima disattivare iMessage, il servizio rimarrebbe congelato in stato di attivazione, quindi chi non ha impostato il tasto “Invia come SMS” non mi vedrà mai offline, ma sempre come connesso. E’ una stupidata tremenda se ci si pensa, però fa perdere parecchio tempo!

          • Puce72 19 giugno 2012 at 22:03 #

            Ok, ma premesso che:
            -l’opzione “andrebbe” attivata (altrimenti tanto vale usare altre app)
            -se il telefono non è sotto copertura dati, l’iMessage non arriva comunque
            -iMessage ti avvisa con la scritta “consegnato” e quindi chi lo spedisce sa se il messaggio è arrivato o meno
            -il problema non è nell’attivazione di iMessage sul tuo iPhone, ma l’opzione di chi ti manda gli iMessage

            La soluzione, senza fare attivazione/disattivazioni passando per altri telefoni, è semplicemente quella di far attivare l’opzione SMS ai tuoi contatti che ti mandano messaggi…

          • Niccolò Pietrasanta 20 giugno 2012 at 00:12 #

            Quello che tu fai notare è senz’altro vero, ma anche li, il rapporto di consegna non è attivo di default e molti non lo hanno attivo. Quindi non sempre si sa se il messaggio è arrivato o meno. Comunque, io resto fermamente convinto che Apple dovrebbe rendere possibile una disattivazione del servizio da remoto, magari lasciandola come ultima possibilità. Però penso che non sia da Apple, che da sempre è molto attenta ai dettagli, non permettere una disattivazione “di emergenza” di iMessage, dando inoltre come risposta alla richiesta di assistenza ad Apple Care (servizio che costa comunque 80€) un “non so, non penso esista una soluzione ufficiale” e dicendo di fare quell’operazione rocambolesca con l’iPhone dell’amico/cugino/fratello. Lo trovo poco professionale da perte di un’azienda come Apple. Tra l’altro, credo sia una cosa fattibilissima a livello di programmazione, inserire un piccolo toggle sul pannello web di iCloud che permetta di disassociare un numero telefonico da iMessage. Tutto qui, la critica nasceva appunto da questo dettaglio, che per me (e magari altre persone) risulta essere banale ma fastidioso.

          • Niccolò Pietrasanta 20 giugno 2012 at 00:32 #

            In sostanza, concludendo io ritengo che non sia poi così intuitivo come sistema. Cioè, partendo dal presupposto che non tutti siamo uguali e quindi non tutti potrebbero dare per scontato che per un corretto funzionamento di iMessage bisogna obbligatoriamente tenere attive le opzioni “Invia come SMS” e “Rapporto consegna”, inoltre la stessa Apple in questo caso è poco sveglia perché basterebbe mettere un semplicissimo popup che quando si toglie la SIM ci ricorda di disattivare iMessage. Una riga di codice senza alcun tipo di modifica radicale al software, così il 90% delle persone (escludendo ovviamente coloro a cui viene rubato il cellulare) si ricorderebbero di disattivare iMessage, dissociando cosi il proprio numero PRIMA di dare via il telefono. Se fai una veloce ricerca in rete, troverai decine e decine di post su forum, blog, community di persone che hanno avuto questo problema: hanno venduto, regalato, prestato l’iPhone senza prima disattivare iMessage (anche perché nessuno ti dice che devi farlo, Apple non mette nessun avviso nel manuale utente) e si sono trovati il numero di telefono “isolato” dal ricevere messaggi dai contatti con iPhone. Senza peraltro ricevere NESSUN aiuto ufficiale da parte di Apple. A conti fatti, non è un difetto da poco!

          • Puce72 20 giugno 2012 at 04:56 #

            Non c’entra niente il rapporto di consegna. iMessage ti permette di impostare la “notifica di lettura” che fa comparire un “letto alle…” quando l’altro legge il messaggio; se però il messaggio non arriva, non compare nemmeno il “consegnato”, che prescinde dalla notifica.
            In definitiva, una volta capito il servizio, se ne esce sempre capendo la situazione e impostando l’invio tramite SMS, senza disattivare alcunché usando altri iDevice.

          • Fearandil 20 giugno 2012 at 08:44 #

            Provato per esperienza, dopo un certo time out il messaggio da errore e segnala con il punto ! che il mess non è stato mandato, starà agli utenti scoprire l’arcano. La domanda che ti faccio è: come farebbe Apple a capire che hai cambiato telefono e non sei solo offline?

  7. mc4777 19 giugno 2012 at 21:00 #

    Non mi sono spiegato bene: come recita il messaggio di avvertimento ogni volta che si attiva, e credo anche quando si disattiva, iMessage invia un SMS che nel caso mio era ad un numero inglese. E’ ovvio che se lo fate una volta sola e poi ve ne dimenticate non lo noterete nemmeno, ma nel caso mio che TUTTI i giorni iMessage veniva attivato al cambio di SIM il risultato è stato che TUTTI i giorni è stato inviato un SMS al numero suddetto, che Vodafone mi ha (giustamente) addebitato …naturalmente non è detto che tutti i piani tariffari prevedano il costo, ma credo la maggior parte perché si tratta di un SMS all’estero (non dall’estero, sono in italia).
    Per verificarlo fate presto, attivate e disattivate iMessage, magari qualche volta di seguito, e il giorno dopo andate a verificare la lista degli SMS inviati …
    ciao
    Marco

  8. Adriano 20 giugno 2012 at 01:42 #

    iChat era una puttanata… iMessage è la degna erede…
    poi ci sono gli iOS user che hanno gli occhi foderati di fette di mele…
    ^__^

  9. Riky 16 gennaio 2013 at 22:42 #

    io ho sia imessage ke facetime entrambi disattivati…ho fatto il ripristino della rete xkè sono passato da wind a tim e anke io ho trovato 3 sms dal costo di 30 cent ciascuno “inviati” al num 0447537410
    COM’è POSSIBILE? datemi spiegazioni x favoreeeee 🙁

  10. Claudio 5 febbraio 2013 at 18:27 #

    Ciao a tutti, avrei bisogno di un help,
    non uso imessage ( quindi è su off)
    come posso togliere il rapporto di consegna sms dal mio iphone 4 con os 6.1?
    grazie per l’aiuto ed il tempo dedicatomi.

  11. Alessandra 21 gennaio 2014 at 21:39 #

    Salve Niccolò!io ho un grande problema!ho un iPhone 4 aggiornato con iOS 7.0.4 e da un mese a questa parte credo di avere attivata la funzione notifiche sms!non so come l’ho attivata ne credo di averla attivata in qualche modo!sta di fatto che il mio operatore Wind dice che loro non possono disattivarlo, dipende dal telefono ma io non so come fare!spero tu possa aiutarmi!

  12. renzo2013 10 febbraio 2014 at 17:11 #

    Sono nella stessa situazione di Riky.
    Operatore TIM e tutto disabilitato. Non cambio MAI SIM e ogni 2 giorni mi scala 30 cent per un msg (silenzioso) al 00447537410.
    AIUTOOO!!!

  13. Lorenzo Bigazzi (@Bonzino82) 2 aprile 2014 at 19:34 #

    Possibile che dopo aver semplicemente cambiato la password di iTunes, mi sia andato via iMessage??? cioè se cambio password..va riabilitato?? assurdo…

  14. Nick 22 ottobre 2014 at 10:36 #

    Ciao, perchè se cambio password dell’apple id mi fa ripagare l’attivazione di imessage ogni volta?

  15. Maya 28 agosto 2016 at 17:15 #

    Buonasera, chiedo scusa se scrivo in un post così vecchio. Avrei bisogno di confrontarmi su un’anomalia di iMessage nel mio iPhone, un po’ incomprensibile, potreste aiutarmi, per favore?

    • kOoLiNuS 30 agosto 2016 at 19:50 #

      Fai la tua domanda, non chiedere se puoi chiedere !

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: