Tutte le indiscrezioni e le dirette sulla WWDC 2012, guida alla sopravvivenza.

Guida alla sopravvivenza della WWDC 2012Mancano poche ore all’annuale conferenza degli sviluppatori Apple che si terrà al Moscone Center di San Francisco, siti e blog dedicati al mondo della mela mordicchiata sono in fermento con le ultime indiscrezioni, giocando facile con la notoria curiosità dell’utente Apple.

L’importante è sparare più possibile nel mucchio, le cose che girano sono più o meno le stesse anche se ognuno le presenta come scoop originali dell’ultima ora, aiutano a tener alta l’attenzione. Sparare pure tanto, perché serve ancor di più a generare inutile traffico a tutto vantaggio di annunci pubblicitari pertinenti e link sponsorizzati. Un giochino ben noto.

Qualcuna poi magari  la ci si azzecca, e domani come pavoni oracoli sarà possibile scrivere “esattamente come vi abbiamo anticipato”, che fa sempre molto “Otelma”.

Non mancano ovviamente gli inviti a seguire coperture in diretta di ogni tipo. Tutte ovviamente a ricopiare come carta carbone le poche coverage serie dell’evento da parte dei siti americani più attrezzati. Chi traduce più velocemente vince. Anche questo è un bel giochino e porta parecchi numeri.

Se accettate un consiglio da chi questo genere di cose le ha fatte, e che si è abbondantemente stufato di farle, ecco la mia ricetta per la WWDC 2012, che inizia alle 19, ora italiana:

  1. Se proprio desiderate un riassunto dei rumors adesso, questa guida alle voci della WWDC pubblicata da Il Post potrebbe fare comodo. Esaustiva e ben ordinata. Dieci minuti e vi togliete la voglia.
  2. Passate il pomeriggio a fare cose più interessanti, dilettevoli o produttive. Anche oziare va bene in questo strano inizio d’estate.
  3. Alle 19 è l’ora dell’aperitivo, non c’è nessun Happy Hour ben fornito nei paraggi? Magari ci sono pure delle giovani fanciulle…
  4.  Magari ci scappa pure una cena…
  5. Alle 21 è sicuramente tutto finito. Se vi è andata buca con le fanciulle di cui sopra, e non avete niente di meglio, è già possibile trovare in rete numerosi riassunti oramai definitivi e completi. Diffidate da quelli che iniziano con “come vi avevamo anticipato”…
  6. Per sapere tutto, ma proprio tutto, bastano e avanzano 15 minuti. Lasciate gli approfondimenti alle cose che vi interessano maggiormente in seguito, state tranquilli che fioccheranno articoli in ogni dove. Vi rimane ancora tutta la sera davanti da impegnare in qualche modo più divertente.
  7. Domani con molta probabilità sarà possibile guardare la registrazione dell’evento, se le novità saranno interessanti potrebbe meritare.
  8. Tranquilli, nulla di quanto sarà presentato vi cambierà la vita. Al massimo, e graduatamente, le abitudini, a seconda di quando effettivamente queste novità saranno disponibili e da quanto siete disposti a spendere.

apocalisse

Tags: , ,

Shortlink: http://www.tevac.com/?p=10646

7 Commenti a “Tutte le indiscrezioni e le dirette sulla WWDC 2012, guida alla sopravvivenza.”

  1. Alessandro 11 giugno 2012 at 16:17 #

    Sui vari blog della mela sono d’accordo con te. Infatti molti mi fanno sorridere, ma quello che dici a proposito della “diretta” è opinabile, perché ad esempio c’è a chi interessa il risultato finale di una partita e chi vuole seguirla minuto per minuto. 🙂

  2. Clarus 11 giugno 2012 at 16:30 #

    Caro Rota, ti seguo dalla fine degli anni ’90. Sparare a zero sugli altri blog per quello che tu stesso facevi con tanto entusiasmo (rumor e diretta) è una caduta di stile che francamente trovo difficile ricondurre a te. Peccato che Tevac non ci sia più.

    • Roberto Rota 11 giugno 2012 at 16:55 #

      Mio caro Clarus, grazie per la sincerità.

      In realtà io non credo sia uno sparare a zero, ma solo una constatazione, su come vanno le cose sul web.
      Quando facevamo anche qui cose simili eravamo in pochi, era difficile trovare le fonti e cercavamo tutti ( siti di allora) nel nostro piccolo provincialismo di differenziarci. Almeno ci provavamo.

      Dopo i bei tempi di tevac mi sono reso conto che la piega che stavano prendendo queste cose mi piaceva sempre meno, ed ho cominciato pian piano ad allontanarmene, a partire dai link sponsorizzati, che condizionavano molto il modo di scrivere, fino a prendere coscienza che quello che avevamo fatto non poteva più continuare, la tendenza andava verso altri stili.

      Il vecchio tevac non esiste più anche perché l’alternativa era adeguarsi a tutto questo, e non mi andava proprio per niente. E non c’è un nuovo tevac.

      Se mi permetto qualche volta di criticare quello che reputo un brutto modo di fare web, è proprio perché è un argomento che conosco bene. Penso di aver titolo per farlo.

      Ciao

      rob

  3. Signor D 11 giugno 2012 at 20:12 #

    Comunque Clarus ha ragione: è una caduta di stile guidare verso il Post piuttosto che verso il Forum di Tevac: http://forum.tevac.com/topic/80563-wwdc-2012/ 😉

    D

    • Roberto Rota 11 giugno 2012 at 21:25 #

      fotocopiamo l’articolo del post e cambiamo il link? 😉

      • Signor D 13 giugno 2012 at 12:42 #

        Assolutamente no: il nostro è mejo!

        D

Trackbacks/Pingbacks

  1. WWDC 2012 | kOoLiNuS ☞ il blog - 12 giugno 2012

    […] di quando effettivamente queste novità saranno disponibili e da quanto siete disposti a spendere. Tutte le indiscrezioni e le dirette sulla WWDC 2012, guida alla sopravvivenza.| […]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: