Contro i trojan di Stato

In queste ore è grande la minaccia che pesa sulle libertà dei cittadini italiani. Come segnalato da Stefano Quintarelli, il recente decreto legge sul terrorismo (decreto-legge 18 febbraio 2015, n. 7), attualmente in esame alla Camera, introduce una modifica al codice di procedura penale, questa: All’articolo 266-bis, comma 1, del codice di procedura penale, dopo le parole: «è consentita l’intercettazione del flusso di comunicazioni relativo a sistemi informatici o telematici ovvero intercorrente tra più sistemi», sono aggiunte le seguenti: anche attraverso l’impiego di strumenti o di programmi informatici per l’acquisizione da remoto delle comunicazioni e dei dati presenti in un sistema informatico.… Leggi tutto...

personalizzare l’aspetto delle cartelle del Finder

… grazie a Folder Designer è semplicissimo! Da pochissime ore quest’applicazione è offerta in maniera completamente gratuita sul Mac AppStore, grazie ad un’offerta sponsorizzata da AppyFridays.com “Create Stunning Custom Folders The coolest and easiest way to customize Folders on your Mac. The app is made perfectly simple to use so that anyone can give their Folders a totally unique appearance. Instantly create entire unique folders, make them distinguishable and identifiable on your Mac directly by appearance with infinite customization possibilities!” Buon download!… Leggi tutto...

[10 anni fa] un inverno 2005 caldo di novità

La primavera anticipata di quest’anno mi stava facendo ritardare l’appuntamento (divenuto ormai trimestrale) con l’angolo del ricordo di dieci anni fa. Nell’inverno del 2005 le novità di Apple sono state molte, per cui a questo giro mi concentrerò solo su quelle. Ai tempi Apple partecipava ancora al Macworld Expo di inizio anno, e quello di gennaio 2005 fu particolarmente ricco di novità: Apple presentò il Mac mini, l’iPod Shuffle, e iWork (oltre alla consueta nuova versione di iLife). iWork, nella sua prima versione, era “semplicemente” Keynote con l’aggiunta di Pages (Numbers arrivò solo un paio d’anni più tardi) ma era significativo della volontà di Apple di allungare i propri interessi anche nel settore Office (un po’ come sta facendo adesso con la corrispondente versione in iCloud).… Leggi tutto...

Se quattro occhi non bastano, repetita…

Quando scrissi delle mie perplessità sui Google Glass, qualcuno mi diede contro. In realtà era evidente, a chiunque volesse leggere e comprendere le mie parole, che stessi parlando dei Google Glass come oggetto di diffusione di massa: prezzo elevato, privacy dubbia, scomodità d’utilizzo, sono tutte cose che si scontrano con il concetto consumer di “indossabile”… era altrettanto evidente che non avrei disdegnato il possibile utilizzo in compiti molto specifici, così come era evidente il mio proposito a ricredermi di fronte ad evidenze che mi smentissero: “Magari un giorno mi ricrederò, magari dopo averli provati, magari al prossimo stadio di evoluzione, magari pensando ad utilizzi specifici che al momento non riesco ad intravedere” [cit.]…  ma a quanto pare il mio filo logico non era evidente per chi si è preso la briga di rimarcare, quasi un anno dopo (probabilmente incalzato da qualche altro articolo) la “discesa” dei Google Glass in sala operatoria.… Leggi tutto...

SMC cosa è… E sì può dare problemi al vostro Mac

L’SMC è il System Management Controller, in altre parole un chip dentro il vostro Mac e nella scheda logica che controlla tutte le funzioni legate all’alimentazione del vostro computer. Come dice Apple (questa la pagina) lo scopo e la funzione dell’SMC sono: Comunicare al computer quando accendersi o quando spegnersi, ma anche quando entrare in modalità di Stop e uscire dalla modalità di Stop; Gestire i reset di sistema; Controllare le ventole. Nella pagina indicata sopra, di Apple, trovate le indicazioni su come effettuare il reset dell’SMC che è una cosa che può servirvi nel caso il vostro computer inizi a dare problemi non risolvibili legati alle ventole e all’alimentazione.… Leggi tutto...
1

Qualche parola in più sul nuovo MacBook

Come promesso, parliamo ora del nuovo MacBook, la novità forse più discussa tra quelle presentate da Apple qualche sera fa. Perché più discussa? In parte per i soliti motivi, cioé il prezzo, di cui non voglio nemmeno parlare (ognuno si faccia i conti in tasca in base alle proprie esigenze e alle proprie necessità). Il secondo motivo di discussione è la scelta fatta da Apple di adottare un’unica porta, nuova ed innovativa quanto volete, ma che stravolge tutto quanto fatto finora.… Leggi tutto...

Transloader, download sul Mac da remoto e redeem code giveaway

Martedì scorso ho avuto modo di parlare sul nostro ‘sito madre’ Tevac di Transloader, un software per comandare il download di un file al nostro Mac, mentre navighiamo il web da iPhone, iPad o iPod Touch in una località diversa da quella del Mac, qui l’articolo. In questi giorni ho avuto modo di provare l’applicazione e valutarne la funzionalità, trovandole pienamente corrispondenti a quanto promesso. Come ho poi avuto modo di dire altrove, lo sviluppatore Matthias Gansrigler si è dimostrato una persona squisita e molto disponibile, sia in real-time su Twitter che via email, rispondendo con cortesia, precisione e puntualità alle mie domande.… Leggi tutto...

Qualche parola in più sull’Apple Watch

Come promesso, qualche considerazione extra, a mente fredda (e soprattutto dopo aver analizzato un po’ meglio la marea di informazioni disponibili) sul nuovo MacBook e su AppleWatch. Partiamo da quest’ultimo e partiamo dal problema più gravoso. Viste le premesse, 18 ore di autonomia non mi pare malaccio… certo, paghi sempre lo scotto della ricarica quotidiana, ma un autonomia doppia non avrebbe risolto la questione: o si riesce ad arrivare ad almeno due giorni completi (quindi almeno 40-42 ore) oppure ci si troverebbe nella situazione ancora peggiore di dover ricaricare l’orologio a metà della seconda giornata.… Leggi tutto...